Nutrie – Dall’allevamento allo sterminio

La nutria (o castorino), allevata dai primi del ‘900 per farne pellicce, è stata privata dello status di animale selvatico ((DL 91/2014 convertito con la legge 116/2014) e destinata allo steminio (Legge regionale Lombardia del 4 dicembre 2014, n.32).

MATERIALE LEGISLATIVO

1. In allegato Nota Circolare interministeriale: articolo 11, comma 12, del decreto legge 24 giugno 2014, n.91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, – esclusione della nutria dall’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 2, comma 2, della legge 11 febbraio 1992, n.157 e s. m. e i. (Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio).
Per ascoltare quanto avvenuto in aula (Consiglio regionale della Lombardia 02 del 25/11/2014. PDL 0206, dal minuto 193:58.): http://www.mediatecaconsiglio.lombardia.it/mediafiles/view/3267/2

2. Il Governo impugna la Legge regionale>>

MATERIALE SCARICABILE

PER SAPERNE DI PIU’

presidio_movie

Nel nostro piccolo, oltre ad aver organizzato un presidio e prodotto e raccolto del materiale informativo (sopra), vorremmo che ci venisse segnalato l’eventuale avvistamento di trappole e gabbie.

Ricordiamo che in Lombardia vengono collocate trappole, oltre che per le nutrie, anche per cornacchie e scoiattoli grigi.

Per segnalazione scrivete a: info@oltrelaspecie.org

Il 3 marzo 2015 la polizia municipale è intervenuta con 4 o 5 agenti per catturare con le reti la famigliola di nutrie (due adulti e tre cuccioli) che da qualche tempo abitavano, accuditi da alcuni abitanti della zona, il laghetto di Milano 2.
Pensiamo che questi animali (che hanno come unica colpa quella di essere nati) siano ormai già stati ammazzati.

Azioni di violenza gratuita come questa ci fanno accorgere del livello insostenibile di antropocentrismo che la nostra società ha raggiunto.

Occorre fermarCI
Occorre fermarLI

Non è possibile lasciare nuovi commenti.