Michela Brambilla inaugura lo zoo Le Cornelle

Siete stat* al “battesimo politico” del Movimento Animalista di Berlusconi e non lo sapevate…

Michela Brambilla inaugura lo zoo Le Cornelle

Michela Brambilla inaugura lo zoo Le Cornelle

Dopo diverse mobilitazioni contro il progetto di costruzione di uno zoo al Parco Michelotti di Torino – un progetto ideato dalla precedente Giunta Fassino e oggi di fatto sostenuto dalla sindaca Appendino – alcune sigle (qui l’elenco) hanno organizzato un corteo per le vie della città sabato 27 maggio. Oltre la Specie ha scelto di non aderire ufficialmente, nonostante abbia partecipato, per un certo periodo, ai lavori del Coordinamento NoZoo, insieme ad alcune realtà che hanno promosso la manifestazione. La bontà della nostra scelta – non facile, dato che sosteniamo da sempre le ragioni di chi si batte contro gli zoo, ovviamente – sembra purtroppo trovare conferma a margine dell’evento.

Apprendiamo dalla stampa che la nota personalità politica Michela Vittoria Brambilla è comparsa durante il corteo, con tanto di striscione del  neonato “Movimento Animalista”, la formazione politica con cui Silvio Berlusconi cerca di far fruttare a livello elettorale la sensibilità animalista (o spesso più semplicemente zoofila) di molt* italian*. Brambilla sfila indisturbata, in barba alle stesse consegne degli organizzatori, che dichiaravano precluso il corteo ai simboli di partito. L’animalismo trasversale e qualunquista per cui “agli animali non interessa la politica” viene dunque apertamente tollerato e incoraggiato. Dovrebbe essere ormai chiaro che considerare l’antispecismo come un’istanza trasversale significa consegnarlo alle destre (alla faccia dello stesso slogan secondo cui gli animali non fanno politica…).

E, infatti, nei resoconti mediatici ampio spazio è dato alla “paladina degli animali” di Forza Italia, che di fatto utilizza il corteo come battesimo del “movimento” appena fondato. In passato, la sua presenza era stata tollerata con la motivazione che, dopotutto, Brambilla di presentava a titolo personale (come se la presenza di una parlamentare potesse essere paragonabile a quella di un qualsiasi sconosciuto); oggi, non c’è più neppure questo traballante alibi.

Stiamo parlando – lo ricordiamo – di una politicante che non disdegna di fare il saluto fascista quando “occorre”, che ha fatto la sua fortuna economica con l’industria dello sfruttamento animale, e – cosa in questo caso ancor più sconcertante – che ha inaugurato lo zoo “Le Cornelle”, con tanto di foto da testimonial con i detenuti dell’impianto, legittimando proprio l’idea dei giardini zoologici “buoni”, quelli in cui gli animali sono trattati bene e viene fatto un importante lavoro di conservazione di specie rare. Proprio l’idea con cui cercano di venderci lo zoo al Michelotti.

Brambilla, ovviamente, bussa a tutte le porte: dalle grandi associazioni ai rifugi per animali, potendo usufruire dei notevoli risorse economiche e mediatiche. Sta a noi non farci strumentalizzare e lavorare per promuovere un’idea di liberazione animale che non sia utilizzabile dalle destre per veicolare i loro contenuti nazionalisti, xenofobi e sessisti. Un’idea di liberazione animale che sappia parlare di uguaglianza davvero senza distinzioni di specie, denunciando tutte le discriminazioni e tutte le forme di oppressione e indagando il modo in cui esse si rafforzano a vicenda. Un’idea di liberazione che non consideri accettabile l’appoggio di una personalità politica che, mentre promette delle (dubbie) misure per il benessere degli animali (d’affezione, soprattutto) al tempo stesso inneggia all’affondamento dei barconi pieni di esseri umani in cerca di una vita migliore.

Come hanno detto alcun* antispecist* sui social in questi giorni, “siete stati al primo corteo ufficiale del movimento animalista di Berlusconi e non ve ne siete accorti”…

 

Altre informazioni su Michela Brambilla: https://antispefa.noblogs.org/michela-brambilla-animalista/

Sul progetto di zoo al Michelotti e le prossime iniziative di alcune individualità antifasciste contro il progetto: https://michelottilibero.noblogs.org/

Oltre la Specie

Il Movimento Animalista al corteo contro lo zoo di Torino

Il Movimento Animalista al corteo contro lo zoo di Torino

Non è possibile lasciare nuovi commenti.